Crif, Experian e Ctc: come ottenere un prestito se segnalati come cattivi pagatori.

Un nostro cliente ci ha contattati chiedendoci quanto segue:

DOMANDA DEL CLIENTE:

Buonasera a tutti. Mi chiamo Amedeo e vi scrivo per chiedervi una cosa. Alcuni giorni fa, circa una ventina, ho chiesto la mia visura alla banca dati crif. Dopo un po’ di giorni crif mi ha risposto via mail e sulla crif ho verificato ma non ci sono informazioni negative. Ho chiesto la visura a crif perché in passato ho pagato alcune rate di un prestito in ritardo, ma il prestito l’ho chiuso da alcuni mesi, e infatti in crif risulta chiuso e non si vedono però i ritardi. Allora decido di chiedere un prestito ad una nota finanziaria convinto che lo accettavano.

Con mia grande sorpresa la finanziaria mi ha risposto che non possono darmi il prestito perchè ci sono delle segnalazioni negative nelle banche dati, anche se non hanno parlato di crif. Io infatti che avevo chiesto la visura crif mi sono anche arrabbiato perchè so che non sono segnalato però non ne vogliono sapere di darmi il prestito. La ragazza poi dice che non sa darmi altre spiegazioni ma può solo dirmi quello che mi ha detto.

La mia domanda è. ci sono altre banche dati creditizie oltre alla crif? E’ possibile che risulto segnalato in altre banche dati creditizie mentre non risulto in crif?

Grazie.

RISPOSTA DI TOPPRESTITI

Buonasera Amedeo.

Le confermo che esistono altre banche dati creditizie oltre a Crif. La maggior parte degli istituti di credito si affida a Crif, per questo Crif è la banca dati creditizia più conosciuta, ma non l’unica. Le altre banche dati creditizie più diffuse tra gli istituti di credito sono Experian e Ctc. Può capitare un disallineamento tra i dati presenti in Crif e quelli presenti in Experian e Ctc anche se è raro.

L’impiegata della finanziaria Le ha parlato di una segnalazione negativa nelle banche dati creditizie, e in questo probabilmente non ha detto nulla di errato, in quanto è probabile che si riferisse a Experian e/o a Ctc. Inoltre, nel caso in cui la finanziaria alla quale si è rivolto fosse la stessa con cui aveva già il prestito, avendo avuto dei ritardi, è possibile che anche in assenza di segnalazioni negative nelle banche dati creditizie come Crif, Experian e Ctc, vi sia una segnalazione negativa nella banca dati interna della finanziaria. E’, infatti, sconsigliato rivolgersi ad un istituto di credito a seguito di precedenti problemi nel pagamento di un finanziamento.

Nel Suo caso, quindi, la finanziaria potrebbe aver trovato segnalazioni negative in Ctc o Experian, anche in assenza di segnalazioni in Crif, oppure potrebbe aver verificato l’assenza di segnalazioni negative in Crif, Experian e Ctc, ma aver trovato la segnalazione negativa nella banca dati interna, qualora si trattasse della stessa finanziaria del precedente prestito.

Per via di questa segnalazione negativa la finanziaria avrà, dunque, deciso di respingere la richiesta di prestito pur in assenza di segnalazioni in Crif. Le faccio notare che le banche dati interne sono visibili alla sola finanziaria con la quale siano capitati i disguidi, per cui in questi casi è opportuno rivolgersi ad altri istituti di credito. In caso di segnalazioni Crif o Experian e Ctc, invece, le segnalazioni sono visibili a tutti per cui non fa differenza a chi ci si rivolga.

Il consiglio, dunque, è di attendere 30 giorni dal rifiuto e intanto di verificare le banche dati Ctc e Experian. Se non trovasse nulla e se la finanziaria a cui si è rivolto fosse la stessa della precedente, attenda 30 giorni dal rifiuto e poi si rivolga ad un’altra finanziaria. può fare richiesta anche tramite noi. Anche se dovesse riscontrare la presenza di segnalazioni negative faccia comunque richiesta in quanto è possibile valutare la cessione del quinto dello stipendio.

TopPrestiti