Quando si cancella una segnalazione Crif?

Condividi questo articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Google+
Google+

segnalazione crif

Quando si cancella una segnalazione Crif?

E’ una domanda che si sente spesso, e sinceramente non ci stupisce il motivo visto la scarsa chiarezza di informazioni che è possibile reperire in giro, la complessità dell’argomento e la poca trasparenza da parte di alcuni istituti di credito.

Quante volte ci è stato chiesto quale sia la tempistica di cancellazione di una segnalazione Crif a seguito del ritardo di pagamento di una, due rate o più per periodi più o meno lunghi? Dopo quanto tempo parte la segnalazione Crif?

A quest’ultima domanda risponderemo in un altro articolo, ma ora vediamo quanto dura la segnalazione Crif e dopo quanto tempo questa si cancella automaticamente dai sistemi.

Per quanto riguarda la tempistica di cancellazione di una segnalazione crif, occorre dire che questa può avvenire dopo 12 mesi, 24 mesi o 36 mesi. I tempi di cancellazione della segnalazione crif variano in base all’entità del ritardo e alla gravità.

Per ritardi di 1 o 2 rate per un periodo non superiore ai 2 mesi la segnalazione Crif si cancella dopo 12 mesi. Per ritardi di un numero maggiore di 2 rate o per ritardi che superino i due mesi la segnalazione Crif si cancella dopo 24 mesi, mentre in caso di prestiti insoluti, ovvero nei casi in cui si smetta di pagare il finanziamento, occorrono 36 mesi.

Nei primi due casi i 12 e i 24 mesi decorrono dalla data in cui le rate vengono regolarizzate mentre nel terzo caso, ovvero in caso di insoluto, i 36 mesi vanno calcolati dalla data di estinzione del finanziamento.

E’ bene ricordare, comunque, che la segnalazione Crif si cancella in automatico e non è possibile chiedere la cancellazione a Crif prima che sia trascorso il tempo previsto in base al tipo di segnalazione. E’ possibile però chiedere la cancellazione della segnalazione Crif in caso di errori e mancati aggiornamenti, ma questo è un altro argomento.

La segnalazione Crif impedisce di ottenere prestiti personali, ma se si lavora come dipendenti o se si percepisce una pensione, è possibile chiedere la cessione del quinto, ovvero il prestito con trattenuta diretta sulla busta paga/pensione.

TopPrestiti

Condividi questo articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Google+
Google+

TopPrestiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.