Prestiti senza busta paga: quali soluzioni?

Condividi questo articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Google+
Google+

Prestiti Senza Busta PagaI Prestiti senza Busta Paga sono tipi di prestiti che si possono richiedere senza la garanzia di una busta paga da lavoro dipendente. Attualmente l’argomento Prestiti senza Busta Paga è molto importante e di interesse sempre maggiore, soprattutto alla luce della crisi economica mondiale che ha colpito anche l’Italia e peggiorato la situazione economica del paese.

Che si parli di Prestiti senza Busta Paga o con busta paga, sempre meno istituti di credito sono disposti a finanziare e ad esporsi in prestiti, soprattutto quando le garanzie scarseggiano. Fino a pochi anni fa era molto più semplice ottenere liquidità e anche Prestiti senza Busta Paga, anche se la crisi non ha del tutto annullato le possibilità di ottenere finanziamenti.

Attualmente ci sono ancora delle possibilità di ottenere dei Prestiti senza Busta Paga. I Prestiti senza Busta Paga riguardano moltissime persone, dai lavoratori in nero ai lavoratori autonomi. Se cerchi Prestiti senza Busta Paga, dunque, devi sapere che la busta paga può essere sostituita da altre garanzie che le finanziarie e le banche possono accettare per poter concedere la liquidità richiesta.

Vediamo ora quali sono le tipologie di Prestiti senza Busta Paga che è possibile ottenere e quali sono le garanzie alternative alla busta paga.

Prestiti senza busta paga, altri tipi di garanzie:

Sicuramente i Prestiti senza busta paga sono più difficili da ottenere, come tutti sappiamo, in quanto la busta paga è una delle garanzie più richieste dagli istituti di credito, oltre alla pensione. I lavoratori autonomi da sempre hanno maggiore difficoltà ad accedere al credito, e ancora di più i lavoratori in nero.Qualora non si sia dipendenti, o non si lavori in regola, è possibile comunque fornire delle garanzie differenti.

Una di queste garanzie può essere, ad esempio, un altro tipo di reddito derivante da un affitto, che può essere dimostrato con il contratto d’affitto stipulato con l’inquilino. Altra tipologia di garanzia è, poi, la rendita finanziaria. Chi fosse in possesso di una rendita finanziaria potrebbe farla valere come garanzia che andrebbe del tutto o in parte a sostituire quella della busta paga.

Ancora, un altra fonte di reddito può essere quella degli assegni di mantenimento percepiti da parte del coniuge. A supporto di questa garanzia è possibile fornire estratti del proprio conto corrente oltre che, eventualmente, anche la sentenza del tribunale.

Abbiamo visto già diversi tipi di garanzie che possono consentire di ottenere prestiti senza busta paga. In questi tipi di prestiti, ancora di più che in altri, la consulenza finanziaria è tutto. un buon consulente finanziario può offrire le informazioni e l’aiuto che serve per istruire in modo corretto la richiesta di prestito e avere maggiori possibilità che questa venga accolta.

Chiaramente i prestiti senza busta paga sono ottenibili anche da pensionati e lavoratori autonomi, che hanno altre fonti di reddito come la pensione o il reddito da lavoro autonomo a garanzia del finanziamento richiesto.

Ma cosa succede se chi voglia richiedere prestiti senza busta paga non abbia nessuna delle garanzie citate?

In questi casi le soluzioni sono due, ma sono soprattutto legate a piccoli importi. Capita che, quando si richiedono piccoli importi, le finanziarie li concedano anche in assenza di un reddito, in virtù del fatto che un importo piccolo sia facile da restituire. Inoltre le finanziarie sono propense ad offrire dei piccoli importi, soprattutto nella prima parte dell’anno, per acquisire sempre più nuovi clienti. La seconda alternativa è il prestito finalizzato. Si tratta sempre di piccoli importi legati generalmente ad elettrodomestici o piccoli apparecchi di basso costo.

Spesso le finanziarie concedono comunque il prestito trattandosi di un piccolo importo ed essendo il bene generalmente vincolato al prestito.

Come detto in precedenza, consigliamo vivamente di rivolgersi agli esperti e richiedere una consulenza, perché il mondo dei finanziamenti spesso non è chiaro e semplice da comprendere.

Topprestiti

 

 

Condividi questo articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Google+
Google+

TopPrestiti

2 comments

    • Buonasera Rocco.
      Se Lei risultasse pulito in crif potrebbe richiedere il finanziamento, ma chiaramente la Sua compagna non dovrebbe firmare da garante.
      Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.