Cosa succede se non paghi un prestito?

Condividi questo articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Google+
Google+

prestito non pagato

Cosa succede se non paghi un prestito?

Se non paghi un prestito puoi subire determinate conseguenze la cui gravità dipende dall’entità delle problematiche alle quali si è andati incontro. Se non paghi un prestito, infatti, la tua situazione può essere differente in base ai ritardi nelle rate, oppure in base all’eventualità che il prestito sia rimasto insoluto.

Se non paghi un prestito, dunque, e la problematica non si limita solo a semplici ritardi, oltre alla segnalazione come cattivo pagatore riceveresti dei solleciti di pagamento da parte della finanziaria o della banca con cui il prestito è stato stipulato.

Se non paghi un prestito per un periodo ancora più lungo, questo viene segnalato come prestito andato a sofferenza (detto anche insoluto). Tale stato del prestito spesso comporta la cessione del credito da parte dell’istituto di credito ad un’altra società (di recupero crediti), oppure la gestione della pratica da parte dell’ufficio recupero crediti interno all’istituto.

Oltre a ricevere comunicazioni da parte dell’ufficio o della società di recupero crediti in questi casi, se non paghi un prestito, potresti andare incontro al pignoramento dei beni di proprietà. Per beni di proprietà si intendono beni immobili (case, terreni, garage ecc..), o anche beni mobili (per beni mobili non si intende solo l’arredamento della casa, ma qualsiasi cosa che non sia un immobile, quindi anche auto, orologi, tv) che abbiano un valore e che possano essere venduti all’asta.

Oltre ai beni di proprietà se non paghi un prestito puoi andare incontro anche al pignoramento di crediti come anche di quelli da lavoro, quindi lo stipendio, o della pensione nel caso in cui chi non paghi un prestito e sei un pensionato.

Se non paghi un prestito anche il tuo eventuale garante può subire alle medesime conseguenze. Se non paghi un prestito, dunque, è importante che tu conosca le conseguenze per poter eventualmente trovare una soluzione ed evitare problemi sempre più gravi.

Non pagare un prestito, infatti, di norma comporta il generarsi di interessi di mora che accrescono il debito, per cui più a lungo il prestito rimane insoluto, più il debito crescerà.

Se sei un dipendente o un pensionato, anche se non paghi un prestito e quindi risulti segnalato negativamente, puoi comunque accedere al credito tramite la cessione del quinto dello stipendio o la cessione del quinto della pensione. Si tratta di una soluzione per poter evitare il pignoramento dei beni e soprattutto l’aumentare del debito a causa degli interessi di mora.

TopPrestiti

Condividi questo articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Google+
Google+

TopPrestiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.