Cosa succede in caso di finanziamenti non pagati?

Condividi questo articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Google+
Google+

finanziamenti non pagati

I finanziamenti non pagati che problematiche generano e quali sono le tempistiche di cancellazione da Crif e altre banche dati creditizie?

Le domande riguardo i finanziamenti non pagati sono tra le più comuni all’interno dei blog che si occupano di finanziamenti. In particolar modo in questo periodo di crisi, è comune a molti avere finanziamenti non pagati.

Andiamo a vedere ora cosa succede quando ci si trova con dei finanziamenti non pagati.

Come accade per i ritardi di pagamento, anche avere finanziamenti non pagati genera delle segnalazioni negative nelle banche dati creditizie come Crif, Experian e Ctc. Le segnalazioni, però, oltre ad essere differenti dalle semplici segnalazioni negative per ritardo di pagamento in termini di gravità, lo sono anche in termini di tempi di cancellazione dalle banche dati creditizie.

Per i semplici ritardi di pagamento, infatti, occorrono 12 o 24 mesi dalla regolarizzazione della rata o delle rate perché le segnalazioni negative non siano più visibili in Crif o nelle altre banche dati creditizie.  Nel caso di finanziamenti non pagati, invece, questa tempistica è maggiore ed è pari a 36 mesi dalla data di estinzione del finanziamento.

Per tutta la durata della segnalazione non è possibile chiedere prestiti personali o altre forme di finanziamento.

Oltre alla segnalazione in banca dati avere finanziamenti non pagati può, però, portare a problemi di gravità anche maggiore. Col protrarsi del periodo di insoluto, infatti, le finanziarie possono agire per vie legali o cedere il credito a terze società, e si può arrivare al pignoramento dei beni di proprietà sia immobili che mobili, così come anche della busta paga o della pensione secondo i limiti stabiliti dalla legge.

E’ importante ricordare che, in caso di finanziamenti non pagati e di conseguente impossibilità ad ottenere prestiti personali, ci sono però altre strade per ottenere liquidità. In particolare i dipendenti assunti a tempo indeterminato e i pensionati possono chiedere il prestito in busta paga/pensione (cessione del quinto), e in alcuni casi è possibile chiedere il prestito cambializzato.

Queste sono le uniche due forme di finanziamento che anche chi abbia finanziamenti non pagati può richiedere.

TopPrestiti

Condividi questo articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Google+
Google+

TopPrestiti

4 comments

  1. salve, io ho 3 finanziamenti in corso fino al mese scorso pagati regolarmente , anzi 2 li sto continuando a pagare, il primo fatto con compass con rata di 439 non mi e’ piu’ possibile perche’ ho chiuso la mia attivita’ commerciale.su questo finanziamento hanno fatto firmare anche mia moglie ma lei non ha reddito e ha solo intestata un auto del2003
    io non ho nulla intestato e viviamo nella casa di mia madre in cui io ho comprato 2 tv frigo e cucina, ho fatto piu’ volte alla finanziaria la proposta di abbassarmi la rata ma me la hanno sempre respinta, in piu’ ho chiesto il congelamento della rata almeno per 6 mesi in modo da respirare e trovare una soluzione ma nessuna risposta neanche a questa mia richiesta. che mi succede se continuo a non pagare?
    grazie

    • Buongiorno Gianluca.
      Di fatto, abitando in una casa non vostra, siete entrambi nullatenenti. Per questo motivo la finanziaria non avrebbe nulla da pignorare qualora dovesse agire per vie legali. Dovrete essere, però, in grado di dimostrare che i beni presenti presso l’abitazione di residenza non appartengano a voi, ma lo si fa anche tramite testimonianze, scontrini ecc.. Ad ogni modo nella peggiore delle ipotesi potrebbero pignorare l’auto e i pochi beni che avete acquistato. Vi consiglio, trovandovi ormai in questa situazione e non essendo attaccabili per il momento, di cercare un aiuto nelle persone che vi stanno vicine e provare ad offrire un saldo e stralcio alla finanziaria. E’ molto probabile che all’inizio non accettino, ma col passare del tempo potrebbero cambiare idea e cominciare a venirvi incontro.
      Saluti.

  2. Buonasera mi chiamo mauro.
    ho tardato il pagamento di tre rate ma le ho pagate a dicembre + la rata di dicembre. sono segnalato? quando si cancellerà la segnalazione?
    ciao

    • Buonasera Mauro.
      La segnalazione in Crif sarà sicuramente visibile. Una volta regolarizzate le rate, avendo tardato il pagamento di 3 rate, occorreranno 24 mesi perché la segnalazione non sia più visibile.
      Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.