Cosa succede al Garante di un prestito non pagato?

Condividi questo articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Google+
Google+

Garante Prestito Non Pagato

Cosa succede al Garante di un prestito non pagato?

E’ una delle domande che vengono fatte più spesso, in quanto sono in molti ad aver prestato una firma a garanzia almeno una volta ad un amico, o ad un parente, e spesso ci si trova a chiedersi cosa succeda al Garante di un prestito non pagato.

Per prima cosa va precisato che, avendo il Garante prestato la sua firma a garanzia del contratto di finanziamento, questo sarà responsabile del finanziamento qualora il richiedente principale del prestito non abbia la possibilità o comunque non provveda al regolare rimborso del prestito. Capita spesso che il garante non venga avvisato per tempo dal richiedente circa lo stato del pagamento del finanziamento, non avendo così la possibilità di provvedere al rimborso della rata non pagata ed evitare l’insorgere di problematiche nelle banche dati creditizie come Crif.

Spesso il Garante di un prestito non pagato, soprattutto nei casi in cui sia a conoscenza della possibilità da parte del richiedente di pagare regolarmente il prestito, chiede se sia possibile essere svincolato, ma ciò non è possibile in quanto la firma a garanzia ha validità per tutta la durata del contratto. Difatti la firma a garanzia non avrebbe alcun valore se il garante di un prestito non pagato fosse libero di non adempiere al suo dovere contrattuale.

In virtù di ciò, allo scadere di una rata, se sia il garante che il richiedente non provvedessero al pagamento, entrambi verrebbero segnalati negativamente nelle banche dati creditizie come Crif. In questo caso, quindi, anche il Garante del prestito non pagato avrà come il richiedente solo la cessione del quinto come unica possibilità per ottenere ulteriori finanziamenti.

Se sei Garante di un finanziamento, quindi, è importante tenerti informato circa la regolarità del rimborso delle rate, perché un problema causato dal richiedente può generare segnalazioni negative sulla tua banca dati creditizia, oltre che portare a conseguenze più gravi quali ad esempio il pignoramento dei beni di proprietà.

Per ulteriori chiarimenti sull’argomento lascia un commento nell’area sottostante.

TopPrestiti

 

Condividi questo articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Google+
Google+

TopPrestiti

82 comments

  1. io 8 anni fa presi un finanziamento con la baca e i miei genitori mi anno fatto da garante o pagato solo 6 rate mo mi e arrivato il decreto ingiuntivo di 50 mile euro a tutti e 3 io o contattato l avvocato delle banca per prendere un accordo per pagare 200 euro al mese l avocato mi ha detto e poco 200 euro se io non pago si possono attaccare su le pensioni o su i beni di mia madre a 2 case

    • Buonasera Tiziano.
      Purtroppo è vero, un eventuale accordo può essere accettato solo a discrezione della controparte, e se procedessero con la via legale potrebbero sicuramente ottenere di più in termini di rimborso. Le suggerisco di trovare un accordo privatamente e risparmiarsi le spese legali.
      Saluti.

  2. Salve la mia ex moglie ha chiesto un finanziamento di 20.000 euro che ha smesso di pagare dopo la separazione….. Io ora sono proprietario unico di una casa dove abito con la mia compagna e due bimbi piccoli, ho già fatto finanziamento con cessione del quinto per problemi personali….. Volevo chiedere a me dove possono attaccarsi? In teoria non rischio di perdere la casa xkè ho due bimbi piccoli…. Il quinto dello stipendio è già vincolato, automobili intestate nn ne ho….

    • Buonasera Nicola.
      Il fatto che Lei abbia volontariamente acceso un finanziamento contro cessione del quinto non impedisce un ulteriore trattenuta per pignoramento. La cessione del quinto, infatti, è un indebitamento volontario per cui un giudice può comunque decidere di pignorare un ulteriore quinto dello stipendio.
      Saluti.

  3. Buonasera, vorrei un chiarimento tredici anni fa ho messo delle firme come garante per alcuni prestiti chiesti da mio marito. Ho semore detto a chi istituiva la pratica che non avevo ne proprietà ne busta paga. Lui non ha pagato ora anche io sono segnalata.continuo a non avere nient. Come posso uscire da questa storia

    • Buongiorno Chiara.
      Per ottenere la cancellazione non c’è altro modo che pagare l’importo dovuto e attendere i tempi previsti. In alcuni casi, se la finanziaria non dovesse contattarLa più, dopo diversi anni potrebbe richiedere la cancellazione per avvenuta prescrizione, ma ci sono anche modi per la finanziaria per interrompere tale procedura e di conseguenza si ricomincerebbe da capo. Alcuni hanno trovato accordi con la finanziaria per corrispondere solamente la metà del debito in qualità di garanti ed ottenere la cancellazione.
      Saluti.

  4. Salve,
    Mia madre ha fatto da garante a mia sorella e cognato(Non sposati) per un muto di una casa e non avendo pagato il muto la banca è andata avanti con il pignoramento e adesso asta anche della casa di mia madre….
    Per anni ho chiesto a vari avvocati se la firma di garante di mia madre poteva cadere in prescrizione dato che la banca non ha mai cercato mia madre per più di 10 anni dal primo atto giudiziario arrivato a mia sorella e cognato ma tutti mi hanno detto che non esiste prescrizione su firma del garante.
    Anche lei conferma questa cosa?
    Anticipatamente ringrazio

    • Buonasera Catia.
      Da quanto ci risulta i finanziamenti come qualsiasi tipo di credito sono soggetti a prescrizione in caso di inerzia da parte del creditore, ovvero qualora il creditore non dimostri un certo “interesse” nel riscattare il debito. Generalmente tale prescrizione avviene in 10 anni. In questo caso, però, la finanziaria ha proceduto legalmente nei confronti di Sua sorella e occorrerebbe visionare tutte le carte per capire se tale procedimento sia avvenuto sin dalla prima battuta nei confronti di Sua madre. Si tratta, ad ogni modo, di una materia prettamente legale in cui gli avvocati sono senza dubbio più informati e aggiornati essendo la giurisprudenza in continua evoluzione. Detto questo, però, Le consiglio comunque di chiedere un parere ad altri avvocati spiegando la situazione quanto più nel dettaglio possibile.
      Saluti.

  5. Salve vorrei chiedere un informazione mio marito ha fatto da garante al padre ma non sapendo e pensando che il padre ha pagato tutto…quando mio marito è andato a vedere aveva 4 rate da pagare il problema che ora non mi fanno il mutuo e l abbiamo pagate noi ma siamo segnalati per ben 2 anni come dice il crif…non possiamo più muoverci cosa dobbiamo fare?

    • Buongiorno Sabrina.
      Purtroppo quando si tratta di una segnalazione legittima non c’è nulla che si possa fare se non attendere i tempi per la cancellazione. Potreste provare a rivolervi ad un avvocato puntando sul fatto di non aver ricevuto alcuna comunicazione in merito ai ritardi, ma sinceramente non credo ci siano molte possibilità di ottenere la cancellazione della segnalazione prima dei tempi previsti.
      Saluti.

  6. Salve sono in ritardo con la rata della macchina….pagherò inizio settimana prossima…..possono chiamare il garante?dopo quanto possono chiamare il garante?

    • Buongiorno Tania.
      La tempistica dipende dall’istituto di credito. Potrebbero chiamarlo nel giro di pochi giorni, ma in genere per una settimana non si hanno problemi.
      Saluti.

  7. Salve ho una casa di proprietà ma vale come prima casa il mio ex nn sta pagando un finanziamento bancario dove io ne sono garante so che nn posso pignorare la casa essendo prima e unica casa dove vivo è vero?

    • Buonasera Imma.
      Un immobile non viene pignorato se si tratta di prima abitazione quando i debiti sono verso lo Stato. Quando si tratta, invece, di debiti verso soggetti privati come una finanziaria o una banca, invece, anche gli immobili in cui si vive sono soggetti a pignoramento. Consideri che, trattandosi di un finanziamento di cui ipotizzo un importo limitato, ci vuole parecchio prima che si arrivi al pignoramento di un immobile tra l’altro del garante. Di che importo stiamo parlando? La casa è già di Sua proprietà o ha un mutuo con ipoteca in corso?

      • Salve invece io volevo chiedere tempo fa feci da garante a mio suocero per un prestito compass che poi scoprii che non saldo’, adesso rischio il quinto dello stipendio ? O in generale cosa rischio ?

        • Buongiorno Santo.
          Rischia un pignoramento del quinto dello stipendio, ma anche dei beni come per qualsiasi altro debito, ma ciò non avviene automaticamente. La finanziaria dovrebbe agire nei confronti Suoi e del richiedente per vie legali.
          Saluti.

  8. Salve ho un problema ho provato a fare un mutuo x acquistare la mia 1 casa ma la banca me lo ha rifiutato! Chiedendo spiegazioni ed indagando mi sono accorto che la mia ex suocera non ha pagato un prestito e io sono da garante.come posso fare x uscirne fuori?posso richiedere i danni con un avvocato?ci sono possibilità di uscirne fuori come garante?non sono mai stato contattato da nessuno ho solo scoperto circa 1settimana fa che sono iscritto in banca d’italia sinceramente non posso pagare quel prestito…sono un po in difficoltà

    • Buongiorno Matteo.
      Purtroppo l’unico modo per uscirne è pagare il finanziamento, ma finché il finanziamento resterà insoluto la segnalazione resta e difficilmente riuscirà ad ottenere un nuovo finanziamento.
      Saluti.

  9. salve, ho avuto dei problemi di finanziamento, sono passati quasi 8 anni ormai, adesso hanno chiamato il mio garante dicendogli che se non si fa qualcosa li pignolano la casa, e senza contattare me, non so se possono farlo visto che io dopo un anno e mezzo che ho pagato gli ho dato la macchina che mi ero preso booo, fatemi sapere pls

    • Buongiorno Francesco.
      E’ probabile che l’auto non abbia estinto il debito. Non Le hanno rilasciato alcun documento indicando quale fosse il residuo da pagare al netto della restituzione della macchina?

      • No, quando ho chiesto di farmi vedere qualche documento di quanto è stata venduta mi hanno detto che non mi toccava saperlo,..

        • Buongiorno Francesco.
          E’ suo diritto sapere quale sia il debito residuo, per cui Le suggerisco di contattare nuovamente ed eventualmente farlo tramite il Suo avvocato.
          Saluti.

    • Salve se io faccio garante di un mutuo per la casa chi rischio faccio? o Se la richiedente non potrà pagare il mutuo? Grazie.

      • Buonasera Ali.
        Sicuramente in caso di mancato pagamento la prima cosa ad essere pignorata è la casa stessa oggetto del mutuo, ma eventualmente come il richiedente rischia il pignoramento dei beni di proprietà.
        Saluti.

  10. sono tre anni che non pago piu un prestito per motivi di lavoro…mia ex moglie firmò la fidussione…
    quali sono i tempi per essere contattati, chi contattano prima me o la mia ex moglie. quanto tempo può passare perchè loro facciano qualcosa con un legale, a me o alla mia ex moglie?
    a breve avrò la possibilità economica di chiudere tutto ma ancora no…

    • Buongiorno Roberto.
      Generalmente il richiedente viene contattato per primo, ma è possibile che contattino entrambi nello stesso momento ad esempio inviando una raccomandata. Non ci sono tempistiche specifiche in quanto i tempi dipendono dalla finanziaria con cui ha in corso il finanziamento. Potrebbero contattarla anche tra anni.
      Saluti.

  11. Buonasera.Mi chiamo Cinzia.
    Nel 2012 ho messo la firma a garanzia insieme alla mia ora ex suocera per un finanziamento preso dal mio ragazzo di allora.
    Non so quante rate abbia pagato ma da tempo non paga più.
    Mi diceve non preoccuparti adesso risolvo ma a tutt’oggi niente.
    A me e anche alla madre sicuramente stanno arrivando lettere della finanziaria.
    Sono anche segnalata e non posso prendere più un prestito.Sono stata una stupida.
    Vorrei chiedere se la madre fosse d’accordo potrei togliermi dall’impiccio?
    Se lei dichiarasse di volersi prendere tutta la colpa diciamo.
    Si può fare??grazie mille.

    • Buongiorno Cinzia.
      Non c’è una dichiarazione che si possa fare, la firma a garanzia è l’unica cosa ad avere valore.
      Saluti.

  12. Salve mio marito ha fatto da garante ad un prestito ai suoi genitori di una durata di 10 anni ora io vorrei sapere se loro morissero prima di questi 10 anni noi facendo la rinuncia dell’eredità di successione potremmo liberarci poi da questo debito?

    • Buongiorno Joia.
      Se suo marito ha fatto da garante, in caso di decesso dei genitori di Suo marito, egli sarebbe responsabile del rimborso di questo prestito, anche se effettuaste la rinuncia all’eredità.
      Saluti.

  13. salve volevo sapere se una persona che a fatto a da garante non ha reddito non ha niente di intestato cosa le succede se il titolare del prestito non paga più le rate

    • Buonasera Antonio.
      Chiaramente non avendo nulla non rischia pignoramenti. In Italia fortunatamente non si finisce certo in galera per un prestito non pagato. Chiaramente, però, l’accesso al credito rimane bloccato, per cui il garante inadempiente non potrebbe richiedere un prestito.

      Saluti.

  14. Salve, io ho fatto da garante a mio padre per un finanziamento, mio padre ha cessato di pagare, vorrei sapere se è possibile aprire un altro conto corrente in un’altra banca e poi vorrei sapere se dopo un tot di anni vado in prescrizione? E se in futuro potrò avere un finanziamento

    • Buongiorno Raffaele.
      Per quanto riguarda il conto corrente non dovrebbe avere problemi ad aprirlo, salvo che la segnalazione non sia talmente grave da finire anche in CTC, in quel caso alcune banche potrebbero negare anche l’apertura del conto. Per quanto riguarda il finanziamento, potrebbe richiedere solo la cessione del quinto se lavora come dipendente, la prescrizione esiste solo se la banca non invia solleciti di pagamento per diversi anni.
      Saluti.

  15. Salve, sto facendo da garante per un finanziamento relativo ad un’autovettura dove il titolare del prestito, nonché utilizzatore dell’auto, è il mio ex compagno. Se dovesse smettere di pagare le rate, ed anch’io in qualità di garante non facessi fronte al pagamento, oltre ad essere segnalati entrambi al CRIF, c’è la possibilità che la cessione di 1/5 dello stipendio gravi solamente sul titolare del finanziamento e, se questo non bastasse, si passasse al pignoramento dell’auto senza quindi che il garante abbia conseguenze?
    Grazie in anticipo

    • Buongiorno Lorenza.
      C’è possibilità che il giudice giudichi sufficiente il pignoramento di un quinto dello stipendio dell’intestatario del finanziamento. Non si tratta, però, di una regola, in quanto tendenzialmente anche il garante è a rischio in questi casi. Dipende spesso dagli importi di cui si parla e dalle valutazioni effettuate dal giudice.
      Saluti.

  16. Buongiorno, nel 2015 ho fatto da garante alla mia ex moglie per un prestito in Italia che da oltre 6/7 mesi non viene rimborsato, abitiamo entrambi in Italia ma lei non ha più lavoro mentre io lavoro in Svizzera, la banca mia ha già segnalato più volte ma ora sono stato contattato da un agenzia di recupero crediti, non sono titolare di un immobile, solo di un’automobile con la quale mi reco al lavoro tutti i giorni, che cosa mi potrebbe succedere se non ottempero al pagamento e fino a che punto, come garante, sarei tenuto a rimborsare?

    • Buongiorno Davide.
      La responsabilità come garante del finanziamento è totale, tanto che in caso di mancato pagamento anche il garante può subire un pignoramento, eventualmente dell’auto. Il garante, poi, può esercitare diritto di rivalsa nei confronti del richiedente, ma lo fa successivamente sia in caso di avvenuto pagamento che in caso di pignoramento.
      Saluti.

  17. Buongiorno.Ho fatto da garante per mio fratello per un prestito in finanziaria.cosa mi dovesse succedere per assurdo se lui non paga più? Rischiano più i miei beni o lo stipendio?Si può raggiungere eventualmente un compromesso con i creditori?

    • Buongiorno Franco.
      In caso di mancato pagamento sia il richiedente che il garante rischiano il pignoramento dei beni nonché del quinto dello stipendio. Sta al giudice decidere cosa pignorare, ma spesso si opta per il pignoramento del quinto dello stipendio perché è più semplice da gestire. Eventualmente si può cercare un’accordo per un’estinzione immediata, ma sta alla finanziaria scegliere la strada più conveniente per loro.
      Saluti.

  18. Anni fa mio fratello fece un prestito in banca con garante mia madre .per vari motivi nn ha più potuto pagare le rate. La mia domanda è : e possibile che dopo quasi 16 anni mia madre nn e stata ancora chiamata in causa sia dall’agenzia di riscossione che dalla banca ? Mi sembra strano .e stato sollecitato solo mio fratello. Se mi potete aiutare .grazie

    • Buongiorno Marco.
      E’ possibile, anche perché non c’è una regola in questo. Ad ogni modo, essendo passati 16 anni, qualora venisse contattata potrebbe avvalersi della prescrizione.
      Saluti.

  19. Mio padre defunto aveva un debito che non stava pagando con una finanziaria , adesso dopo 3 mesi dalla sua scomparsa dopo ben 5 anni , la finanziaria si vuole rivalere con mia madre che è garante, come mai dopo tutti questi anni , e oltretutto quando lui era non vita non si erano più fatti sentire per il pagamento.

    • Buongiorno Elena.
      Le tempistiche delle finanziarie sono quelle che sono, ma ad ogni modo, dopo 5 anni, il debito esiste ancora per cui andrebbe pagato. Potreste verificare, eventualmente, se esista una polizza a copertura del prestito e se copra anche in caso di presenza del garante.
      Saluti.

  20. Buongiorno, ho contratto un mutuo assieme a mio marito ( ora ex marito) ponendo a garanzia la mia casa. Il mutuo non lo stiamo piu pagando perché lui non lavora ed io ho un contratto part time. Volevo chiederle se dovessero fare il pignoramento, visto che il valore della casa posta in garanzia non ha più il valore che aveva al momento della stipula, si possono avvalere anche ad un’ altra mia proprietà?
    In attesa di risposta porgo cordiali saluti
    Rosa

    • Buongiorno Rosa.
      Nel caso in cui da un eventuale pignoramento non recuperassero la somma residua potrebbero chiedere il pignoramento di altri beni di proprietà sia Suoi che del Suo ex marito. Se ha dato come garanzia un altro immobile è molto probabile che questo sia la prima cosa oggetto di un possibile pignoramento.
      Saluti.

  21. Salve vorrei un informazione quasi 5 anni fa ho fatto da garante a mio fratello solo che ha ritardato nei pagamenti infatti fino a l anno scorso mi risultava di cui io garante iscritto al crif ora ho fatta la richiesta al crif e nn mi spunta più che significa che stato cancellato? Da premettere che mio fratello sta continuando a pagare il prestito con le cambiali perché nn avendo più pagato l hanno chiamato recupero crediti quindi a fatto le cambiali quindi io sn pulito dato che nn mi spunta più niente al crif? Qualcuno sa rispondermi

    • Buongiorno Gianluca.
      Se in crif non risulta più nulla vuol dire che l’hanno cancellato. Potrebbe provare a verificare anche Experian e Ctc che sono altre due banche dati creditizie.
      Saluti.

  22. Buonasera vorrei un parere.
    Anni fa abbiamo aperto un finanziamento per un’attività (sottoscritto da 2 soci)e come garanti i genitori di uno di noi.
    Ora avendo a chiuso l’attività qualche anno dopo le restanti rate sono state pagate dai garanti stessi ,i quali per darci una mano vista la quantità di debiti hanno deciso di farsene carico.
    A oggi mancano circa 15 rate e loro non vogliono più pagare per discussioni personali.Noi lavoriamo come dipendenti ora,abbiamo un’entrata ma avendo debiti con equitalia,famiglia da mantenere e quanto altro sarebbe un grosso problema pagare anche questa rata.
    Cosa succedesse sia a noi che a loro in caso di mancato pagamento?

    • Buongiorno Federica.
      In caso di mancato pagamento sia voi che i garanti potreste subire un pignoramento dei beni di proprietà. Generalmente i primi a subire il pignoramento sono gli intestatari del finanziamento e successivamente i garanti, anche se a volte i pignoramenti avvengono i simultanea, questo dipende dal giudice. Chiaramente la finanziaria deve agire per vie legali al fine di ottenere il pignoramento.
      Saluti.

  23. I miei ex suoceri anni fa firmarono garanzie omnibus su fidi (castelletto) e cassa per la mia azienda , le concessioni avevano scadenza annuale e nei rinnovi successivi le banche non hanno più richiesto le loro firme . Ore le cose vanno male e non so se riesco a pagare i debiti , le firme dei miei ex suoceri sono sempre valide o le banche avrebbero dovuto richiederle ad ogni scadenza ? Grazie
    .

    • Buongiorno Marco.
      La necessità di una nuova firma in caso di rinnovo deve essere esplicitata nel contratto. Dovrebbe verificare le condizioni di tali concessioni.
      Saluti.

  24. Buona sera
    Ho fatto da garante per mio figlio per per chiudere un altro debiti(dove sempre ho fatto da garante) aggiungendo altra somma per delle cose che gli servivano per la sua attività.Giorni fa mi ha chiesto 2 Milla euro per una macchina ferma in carrozzeria perché rotta.Gli ho detto che non ho la possibilità di aiutarlo e mi ha risposto male aggiungendo che non pagherà le sue rate perché non avrà soldi.Aggiungo che il mutuo , la prima rata la deve pagare a febbraio.Mi sento ingannata e non mi sta bene.Io ho già un mutuo per acquisto e ristrutturazione prima casa.Sono imbarazzata della situazione perché mio marito, che non è il padre di mio figlio mi aveva avvertita ma io non ci volevo credere.Poi sto pagando già delle multe di mio figlio, che nel passato ha fatto con la mia macchina.Ho sempre aiutato mio figlio, ora ancora di più perché è diventato papà ma tutta la situazione mi spaventa.Sono stata ingannata? Grazie

    • Buongiorno Tina.
      Non posso ovviamente entrare nel merito dei rapporti che Lei ha con Suo figlio. Le posso dire che il mancato pagamento delle rate da parte di Suo figlio, però, potrebbe comportare non pochi problemi anche a Lei che ha fatto da garante. Le consiglio di trovare una soluzione ragionando con Suo figlio che rischia di rovinarsi la vita e di rovinarla anche a Lei.
      Saluti.

  25. Buonasera. Nel 2013 mio padre ha firmato come garante per l”acquisto della mia auto. Ho avuto qualche ritardo e sono stata sicuramente segnalata. Ho però sempre rimborsato le rate anche se con qualche giorno di ritardo terminando il finanziamento nei tempi stabiliti. Mio papà, pagatore ineccepibile possessore si due carte di credito sempre pagate regolarmente e dipendente postale da 40 anni, può avere problemi ad ottenere un finanziamento per l’acquisto di un’auto per lui? Ripeto il mio finanziamento si è concluso ad agosto 2016 regolarmente. Grazie mille

    • Buongiorno Ddt.
      Se Lei è stata segnalata lo sarà anche lui. Ad ogni modo è opportuno effettuare una richiesta di accesso ai propri dati crif per verificare, in quanto anche un’eventuale segnalazione potrebbe ormai essere stata cancellata per decorrenza dei termini.
      Saluti.

      • Grazie mille. Ma la.cancellazione è automatica passati i termini?e qualora a chiedere il finanziamento fosse mia mamma? Anche lei dipendente più che decennale a tempo indeterminato ma che nulla.aveva a che fare con il mio finanziamento rimborsato con dei ritardi? Grazie ancora

        • Passati i termini la cancellazione è automatica.
          Se Sua madre non avesse problemi in crif potrebbe tranquillamente fare richiesta di finanziamento.
          Saluti.

  26. Salve io circa 10anni fa o fatto da galante ai oggi genitori e o scoperto che non anno mai pagato e vivono con me.un giorno è arrivato a casa mia un signore e mi a detto che avevo 26000,00 da pagare.ma adesso non lavoro..cosa posso fare? o anche la macchina da finire di pagare e sono in protesto ma della macchina lo sapevo già.tra macchina e prestito dei miei avrò
    sui 40.000,00..cosa posso fare.?se quando lavoro cosa fanno?e potrò

    • Buongiorno Frank.
      Se attualmente non ha possibilità di pagare non c’è molto che si possa fare. Dovrà attendere di avere un lavoro per poter far fronte ai pagamenti. Se le finanziarie agissero per vie legali si potrebbe arrivare al pignoramento dei beni di proprietà e, qualora lavorasse, di un quinto dello stipendio.
      Saluti.

  27. Buongiorno, 14 anni fa mia sorella e il suo futuro marito comprarono una casa, i miei genitori e i genitori di mio “cognato” fecero da garante…ora stanno divorziando, in quella casa ci vive solo lui…il prossomo anno si dovrebbe estinguere il mutuo ma è molto indietro con i pagamenti, nel frattempo i genitori di lui sono deceduti, in questo caso cosa succede? c’è la possibilità ai miei genitori di togliersi da garante?
    Un ultima domanda, è vero la banca ha rivalsa sui beni e denari del garante? Grazie per la risposta.

    • Buongiorno Mariella.
      Avendo fatto da garante i Suoi genitori sono responsabili per legge e debitori, per cui dovrebbero provvedere al pagamento del mutuo, salvo poi poter esercitare il diritto di rivalsa nei confronti di Sua sorella e dell’ex marito. La banca non può procedere autonomamente ad alcun pignoramento, ma per vie legali possono ottenere il pignoramento dei beni anche dei garanti. Essendoci un immobile di mezzo il cui mutuo penso non sia attualmente superiore al valore, è molto più probabile il pignoramento dell’immobile e la successiva vendita all’asta.
      Saluti.

  28. buona sera ho una domanda da fare mio padre ha presso un informazione mio padre ha presso un finanziamento e io sono la garante pero lui nn ha la possibilita di pagare e io nn lavoro da tre anni se nn dovesse pagarle mai piu a me cosa mi puo problemi fare la finanziari che io nn ho la possibilita di pagare

    • Buongiorno Arijeta.
      Se Lei non possiede nulla e non lavora non può succederLe nulla per il momento.
      Saluti.

  29. Buongiorno a tutti
    Vi spiego un po’ il mio problema
    Nel anno 2008 ho avuto problemi seri con la famila dopo di che sono andato via di casa
    Ho dormito per qualche giorno in macchina e un mio amico mi ha ospitato a casa sua obbligandomi però di fargli da garante per una auto io essendo costretto per un tetto ho accettato ora mi arriva la la terra dal tribunale dicendo che fammi il pignoramento io cosa posso fare aiutatimi vi prego

    • Buongiorno Marco.
      Non può fare nulla. Può eventualmente esercitare il Suo diritto di rivalsa nei confronti del richiedente del prestito, ma non può bloccare il pignoramento.
      Saluti.

  30. Mia madre mi ha fatto da garante anni fa,le cose sono andate male e la banca ha ritenuto opportuno chiudere tutto riscuotendo metà del debito da fidi.impresa lasciando l’altra metà in perdita,ora mia madre ha ereditato un po’di terreno,èlibera di intestatario o può essere pignorato?

  31. Buonasera avevo una domanda da porle,in un prestito personale anni fa ho messo la firma come garante al mio ex allora stavamo ancora assieme. Una parte di questo debito non è stato pagato adesso il recupero crediti ha mandato una lettera a me dicendo di volere da me l’intero importo . loro mi hanno detto che se io pago la metà del debito mi fanno la liberatoria e sono a posto . Ma è veramente cosi? si può dividere a metà un debito e pagare solo il 50% ed essere veramente svincolati? Questa liberatoria che loro vogliono farmi ha valore?’ la ringrazio tanto aspetto risposta.

    • Buongiorno Mimma.
      La finanziaria può decidere di svincolarLa dopo aver pagato la metà del debito residuo, ma in quel caso Le consiglio comunque di farselo scrivere prima e di firmare un accordo ufficiale, non si fidi di una parola detta al telefono o di qualcosa di informale. Faccia un accordo e questo avrà valore. In quel caso dovranno svincolarLa. Inoltre potrà applicare il Suo diritto di rivalsa nei confronti del Suo ex in quanto il garante ha una funzione di garanzia, non di sostituzione del richiedente.
      Saluti.

  32. Buongiorno,sono Molto amareggiato e non so cosa fare…. nel 2008 ho fatto da garante alla mia ex convivente. Ora dopo 8anni mi arriva una lettera dove c’è scritto che devo entro 15 giorni pagare 8.500€ e io nn sapevo nulla di tutto ciò.Lei una Volta mi ha assicurato che ero stato cancellato come “garante”. Che cosa posso fare?

    • Buongiorno Alex.
      Purtroppo ha fatto male ad assicurarLe di essere stato cancellato in quanto la firma di garante non si cancella previa estinzione del debito. Ad ogni modo ora deve pensare alla situazione attuale. Le consiglio di contattare la Sua ex convivente per chiedere chiarimenti in merito. Per quanto riguarda i Suoi obblighi mi sento in dovere di dirLe che la legge obbliga Lei a pagare qualora il debitore principale non lo stia facendo. Potrebbe successivamente richiedere il rimborso di quanto pagato alla Sua ex convivente.
      Ad ogni modo prima la contatti e poi ci aggiorni per capire meglio come procedere.
      Saluti.

  33. Salve..volevo domandare una cosa. ..con vivevo con il mio compagno e nel 2009 ho fatto un finanziamento e lui mi ha fatto da garante. ..vivendo insieme questi soldi li abbiamo usati insieme per i nostri 2 figli…nel 2012 mi sono licenziata per seguire i bambini e lui si é accollato avendo un lavoro e una casa di proprietà il resto delle rate..ora mi trovo senza lavoro lui dovrebbe passarmi il mantenimento dei bimbi di 600 euro che sono stati affidati a me..ma pretende che paghi io le restanti rate di 430 euro…togliendo lui da garante. .può farlo? Non riesco a mantenere 2 bambini con 170 e i lavori in nero che ho…

    • Buongiorno Sara.
      Non è possibile cancellare la firma di garante. Inoltre se Lei non può pagare è inutile che il Suo ex compagno Le chieda di farlo. Il Suo ex compagno, però, potrebbe applicare il diritto di rivalsa nei Suoi confronti qualora pagasse il debito. Chiaramente, però, Lei dovrebbe possedere qualcosa affinché gli convenga farlo, perché comunque dovrebbe agire per vie legali.
      Saluti.

  34. buongiorno volevo sapere dopo quante rate non pagate viene chiamato in causa il garante….cioè dopo quante rate viene chiesto al garante di pagare
    volevo anche sapere se solo la finanziaria alla quale si ha chiesto il prestito ha diritto di rivolgersi al garante o se anche l’agenzia di recupero crediti può avvalersi del garante?

    • Buongiorno Ivan.
      Non ci sono delle regole specifiche in merito. La finanziaria può già dalla prima rata chiamare anche il garante al fine di regolarizzare i pagamenti. Anche l’agenzia di recupero può interpellare il garante perché da contratto anche il garante ha il dovere di restituire il finanziamento, salvo poi poter esercitare il diritto di rivalsa per chiedere al richiedente la restituzione delle somme versate.
      Saluti.

  35. Buongiorno nel dicembre 2014 ho fatto da garante (ho una pensione d’invalidità civile di 278€) qualche giorno fa ho saputo che chi ha fatto il prestito ha pagato solo le prime 4 rate e poi basta.Vorrei sapere come mai non mi ha avvisata nessuno e adesso sono segnata al crif?grazie

    • Buongiorno Erika.
      Capita molto spesso che le finanziarie non avvisino dei ritardi il richiedente e ancora più spesso che non avvisino il garante. Se Lei avesse intenzione di coprire le rate potrebbe avere senso contattare l’istituto di credito comunicando loro l’intenzione di pagare e poi chiedere la cancellazione della segnalazione per mancato avviso. Se, invece, non avesse la possibilità di pagare, non avrebbe senso chiedere la cancellazione perché comunque non andrebbe a coprire il debito. Tenga presente che, qualora decidesse di pagare, potrebbe poi esercitare il diritto di rivalsa sul richiedente.
      Saluti.

  36. Ciao a tutti
    Mi chiamo massimo vi spiego la mia situazione
    Mio nonno 5 anni fa a chiesto un finanziamento e io gli o fatto da garante.pultroppo mio nonno e venuto a mancare.ora come posso comportarmi io sono senza lavoro e non posso far fronte a questa rata.
    Prestito totale 20000 euro
    Rimanente 8000
    Mi sono recato in agenzia per farmi diminuire la rata ma mi anno chiuso la porta in faccia.
    Possono farlo.

  37. Ciao.
    Intanto complimenti per l’articolo. Volevo chiedere. io ho fatto da garante ma ho scoperto che mio cogino che ha intestato il prestito non sta pagando. posso togliere la firma a garanzia?
    grazie.

    • Buonasera Fabio.
      Non è possibile eliminare la firma a garanzia, ma si può eventualmente trovare una persona che sostituisca il garante, chiaramente previa accettazione da parte dell’istituto di credito. La firma a garanzia decade solamente al termine del contratto.
      Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.